News / giovedì 22 July 2021

Come deve essere un sito web efficace?

Come deve essere un sito web efficace?

È il primo biglietto da visita di un’azienda e non un semplice accessorio: stiamo parlando del sito web, strumento ormai fondamentale per brand e imprese.

Il sito web è utile per presentare la propria realtà, per informare e formare i propri clienti su prodotti e servizi e soprattutto per attirare nuovi utenti.

Per raggiungere questo scopo però non è sufficiente che sia “bello graficamente”, dev’essere soprattutto funzionale e strutturato a regola d’arte.

Ma come organizzare un sito web per renderlo efficiente?

I plus per realizzare un sito funzionale

Ci sono molti elementi che non possono mancare all’interno del tuo sito aziendale. Perché? Semplice: la sua progettazione può influire sul posizionamento all’interno dei motori di ricerca (SEO) e influenzare l’utente a compiere determinate azioni, evitando in tutti i modi che abbandoni il vostro sito.

La prima domanda da porsi sempre è: “quale azione principale vogliamo che faccia l’utente quanto atterra sul nostro sito?”

Ecco i plus che proprio non devono mancare:

  1. La pagina chi siamo è fondamentale: per l’85% dei consumatori, la pagina “chi siamo” è importante per presentare l’azienda e il brand, guida l’utente alla scoperta dell’offerta prodotti (la mission), le sue caratteristiche principali, i punti di forza e la sua storia.
  2. La pagina contatti non può mancare; meglio ancora se con indirizzo aziendale, mappa geolocalizzata e soprattutto link diretti a numeri di telefono e mail. Un buon 62% degli utenti apprezza infatti le CTA che portano a contattare l’azienda con un semplice bottone (solitamente attraverso una Form di contatto dove inserire i propri dati per essere ricontattati).
  3. Le icone dei canali social: sembra una banalità, ma le icone social sono molto apprezzate, soprattutto da chi vuole leggere informazioni più frequenti rispetto alla news presenti sul blog. Il link diretto dal sito alla pagina Facebook, Instagram, Linkedin e Youtube abbrevia il così il percorso, invogliando l’utente a navigare fra il sito e le varie piattaforme social.
  4. Il blog. Mantenere aggiornata la sezione blog/news aiuta non solo l’utente ma anche il posizionamento SEO nella ricerca di Google. È molto apprezzato dagli utenti poiché porta sempre in primo piano le novità su prodotti e servizi offerti dall’azienda.
  5. Spesso gli utenti ricercano informazioni locali su internet: ecco perchè i dettagli geografici su come e dove trovare la tua azienda diventano importantissime. Non è solo una questione di “farsi trovare”, ma è anche un buon metodo per incrementare la SEO e scalare le classifiche nella SERP di ricerca di Google.
  6. La Chat integrata al sito: ecco un altro strumento che piace molto agli utenti. Le chat dal vivo consentono di instaurare un rapporto diretto fin da subito con l’azienda, di richiedere informazioni immediate e di comprendere fin da subito se atterrati sulla pagina giusta per rispondere a quella specifica esigenza. È importante essere reattivi ed esaustivi nelle risposte che vengono fornite al potenziale cliente, cosi da poter fornire una buona impressione.

Infine, valutare l’inserimento di un bottone di iscrizione alla Newsletter. Chi cerca informazioni e vuole mantenersi aggiornato apprezzerà di sicuro lo strumento delle Newsletter. Per questo, facilitare la modalità di iscrizione è centrale per incrementare il numero di utenti iscritti.