News / martedì 28 aprile 2020

Cosa si intende per Marketing aggressivo?

Cosa si intende per Marketing aggressivo?

Con l’espressione marketing aggressivo vengono definite tutte quelle tecniche immediate che i potenziali clienti non possono ignorare. L’obiettivo principale di queste azioni è quello di persuaderli affinché effettuino un’attività definita dal marketer (acquistino, clicchino per richiedere informazioni, etc.)

Il livello di aggressività della strategia di marketing può dipendere ad esempio dalla durezza del linguaggio utilizzato o dal rischio assunto dall’impresa nella produzione di un prodotto o nella sua promozione.

Nella storia del marketing si sono succedute moltissime strategie e pubblicità fondate sul marketing aggressivo, alcune delle quali sicuramente ricorderete tutti.

Un esempio di strategia di marketing aggressivo è quella intrapresa dal marchio Desigual che invitava i suoi clienti a recarsi nel punto vendita più vicino completamente nudi, per usufruire di sconti particolari. L’idea che stava dietro era: Se entri nudo, uscirai vestito Desigual. Una campagna che ha avuto un enorme successo.

Un’altra pubblicità fondata sul marketing aggressivo, soprattutto per l’immagine riprodotta, è quella qui sotto. Una campagna promossa da Moms Demand Action, in America, che cita: “Uno dei due bambini sta tenendo in mano qualcosa che è vietato in America per proteggerli. Indovina quale.” È lampante l’aggressività, ma allo stesso tempo l’efficacia del messaggio in questo caso.

marketing aggressivo

Altre tipologie di marketing aggressivo di cui sicuramente siete stati “vittime” nella vita quotidiana sono le chiamate a freddo del telemarketing, oppure, nei siti web, la riproduzione automatica di video con suono, i pop-up o i grandi banner che non si chiudono.

Tipi di strategie di marketing aggressivo

Le strategie di marketing aggressivo vengono classificate solitamente in quattro categorie:

  • Strategia del visionario: viene identificata come la strategia più aggressiva e solitamente è legata a piani di espansione su nuovi mercati. In questo caso lo sviluppo dei prodotti o dei mercati avviene attraverso degli attacchi diretti verso la concorrenza. La strategia del visionario tende a scommettere su mercati o prodotti rischiosi e l’investimento economico è legato ad alti livelli di rischio di insuccesso.
  • Strategia del difensore: non prevede di solito l’entrata in nuovi mercati. Questa strategia approfitta della stabilità e della sicurezza per mantenere la propria posizione. In questo caso le decisioni vengono prese più lentamente in quanto l’obbiettivo non è quello di essere primi ma di mantenere il proprio posto. Il livello di aggressività sale nel momento in cui diventa necessario difenderlo.
  • Strategia dell’analista: si colloca a metà tra la strategia del difensore e quella del visionario. Le aziende che perseguono questa strategia generalmente non fanno il primo passo, danno importanza alla stabilità ma sono consci anche del fatto che è necessario prendersi dei rischi e per questo aspettano che siano i competitor a prendere l’iniziativa per lanciarsi sul mercato. In linea di massima non si tratta di imprese che sviluppano nuovi prodotti ma migliorano quelli già esistenti e operano su mercati stabili e conosciuti.
  • Strategia del reattivo: è quella meno presa in considerazione dalle aziende e si riferisce a quelle che agiscono in base alla stima di successo. Quando il mercato e l’ambiente le obbliga ad agire, loro agiscono in modo impulsivo e senza obbiettivi fissi. Questa strategia è efficace per risolvere un problema in maniera immediata, ma alla lunga porta l’azienda ad allontanarsi dai propri obbiettivi.

Vantaggi e svantaggi del marketing aggressivo

Come ogni strategia, anche quelle di marketing aggressivo hanno i loro vantaggi e svantaggi. Sicuramente sono viste come attività che fanno assumere dei rischi evitabili, ma allo stesso tempo rappresentano una maniera diversa di approcciare il mercato e il cliente.

I vantaggi principali sono:

  • Immediatezza
  • Ti fai notare in un mercato competitivo

Per contro invece:

  • Non piace agli utenti
  • Potrebbe portare i clienti verso i tuoi competitor
  • Potresti violare le regole pubblicitarie

Per questi motivi non sono molte le aziende che affrontano delle strategie di marketing aggressivo.

Se vuoi organizzare una strategia di marketing adatta alla tua azienda, saremo felici di aiutarti. Contattaci!